Skip to content
Nwes Horizontal 01Nwes Horizontal 01

Translations

Translations

Week-end di svolta per Not Only Motorsport al Circuit Zolder

Il team italiano Not Only Motorsport ha ottenuto la sua prima vittoria nella NASCAR Whelen Euro Series al Circuit Zolder in Belgio. Nel Round 9 della EuroNASCAR 2, Naveh Talor ha si è involato verso la vittoria al volante della sua Chevrolet Camaro #90. Davide Dallara ha raccolto punti importanti in EuroNASCAR PRO nel Challenger Trophy, mentre Nicolo Gabossi ha accumulato molta esperienza al volante della belva V8 da 400 CV senza alcun aiuto alla guida. Alberto Panebianco ha rafforzato il suo primato nel Rookie Trophy. Ma soprattutto, la squadra ha dimostrato di essere una vera famiglia festeggiando tutti insieme la vittoria di Talor.

Talor ha quasi messo le mani sul primo Pole Award per Not Only Motorsport ma è stato battuto dal suo amico Vladimiros Tziortzis negli ultimi 3 minuti delle qualifiche EuroNASCAR 2. Al via della gara di sabato, il ventenne di Herzliya ha compiuto la mossa decisiva sul cipriota per conquistare il comando e festeggiare la sua prima vittoria in EuroNASCAR. Nella gara di domenica è arrivato settimo. Talor è entrato nella NASCAR Series europea ufficiale nel 2019 ed è diventato un pilota di punta passo dopo passo.

“Il mio fine settimana è stato piuttosto sorprendente”, ha detto Talor dopo aver colto la sua prima vittoria in NASCAR. “Dal momento in cui siamo scesi in pista mi sono sentito veloce e sapevo che avevamo il potenziale per un buon risultato. Le qualifiche sono state fantastiche per me con un ottimo secondo posto. La prima gara è stata semplicemente perfetta: ho preso il comando alla curva 1 e poi mi sono sentito come un robot che guida la macchina fino alla bandiera a scacchi. È stato fantastico segnare la mia prima vittoria! Arrivo alle Finali di Vallelunga quarto in classifica generale e sono vicino alla top-3. Il mio obiettivo è essere tra i primi 3 piloti alla fine dell’anno”.

Passando alla EuroNASCAR PRO, Dallara ha vissuto un weekend di alti e bassi. Il campione in carica del Challenger Trophy ha faticato negli ultimi 2 eventi ed era desideroso di invertire la rotta a Zolder, una pista che ha trovato impegnativa nel 2020. L’italiano ha concluso decimo e 14° nelle gare, conquistando punti importanti nella battaglia per il Challenger Trophy ma non aveva il ritmo per attaccare le prime posizioni nella categoria regina della EuroNASCAR. Dallara è pronto per la vittoria della classifica speciale sulla sua pista di casa in Italia.

51569834978 A5efeb9521 O
Credits: NASCAR Whelen Euro Series / Stephane Azemard

“Non ero veloce a Zolder l’anno scorso e abbiamo faticato negli ultimi 4 round, quindi avevo un po’ paura prima di venire in Belgio”, ha detto il 28enne. “Abbiamo visto nelle prove libere che la macchina era molto meglio che a Rijeka perché il team ha fatto un lavoro straordinario per migliorarla e capire cosa non andava in passato. Mi sono qualificato in una solida dodicesima posizione e ho vinto la classifica del Challenger Trophy”.

“Nel Round 9 ho avuto una battaglia incredibile con Ulysse Delsaux, che mi ha superato all’ultimo giro, quindi sono arrivato decimo e primo nella classifica del Challenger Trophy. Nella seconda gara sono partito 13° e non volevo prendere molti rischi. Ho finito di nuovo 14° e primo nella classifica speciale. La cosa buona: ho solo 4 punti di distacco da Henri Tuomaala nella classifica del Challenger Trophy e il mio obiettivo è vincere il campionato a Vallelunga. Sono molto contento anche per Naveh, che ha dimostrato che la nostra squadra è in grado di vincere!”

51573330806 1eb54c8be3 O
Credits: NASCAR Whelen Euro Series / Stephane Azemard

Per Alberto Panebianco, leader del Rookie Trophy della EuroNASCAR 2, il weekend di Zolder è stato un ottovolante di emozioni. L’italiano ha lottato nella prima gara ed è arrivato 13° – secondo nella classifica del Rooky Trophy. Nella seconda gara di domenica, il pilota della Chevrolet Camaro #89 ha risposto con un solido sesto posto e una vittoria nella classifica speciale per i nuovi arrivati ​​nella NASCAR Whelen Euro Series. A pari merito con Simon Pilate, Panebianco guida il Rookie Trophy di 41 punti davanti a Leevi Lintukanto. A Vallelunga l’italiano vuole assicurarsi la vittoria del campionato.

“È stato un fine settimana agrodolce per me”, ha detto Panebianco. “Prima di tutto, sono felice per la prima vittoria di Naveh e del team in EuroNASCAR. Questo è stato il risultato del lavoro straordinario svolto dall’intera squadra. Ho fatto una brutta qualifica ed è per questo che mi sono trovato a lottare a centro gruppo e mi sono girato cercando di recuperare. Alla fine sono arrivato secondo nel Rookie Trophy nella prima gara”.

51569595811 66771dc583 O
Credits: NASCAR Whelen Euro Series / Stephane Azemard

“Ho fatto un’ottima seconda gara, ma la safety car e un contatto all’ultimo giro mi hanno riportato al sesto posto. Sono ancora in testa alla classifica del Rookie Trophy e questo ci ha messo in un’ottima posizione per le finali in Italia. Voglio ottenere la corona del Rookie Trophy e rendere orgogliosa la mia squadra nel mio primo anno di corse automobilistiche. Abbiamo migliorato gara dopo gara e ora è il momento di raccogliere la ricompensa per il nostro duro lavoro in Not Only Motorsport. Sono molto entusiasta!”

Gabossi ha accumulato un’importante esperienza durante il suo secondo evento nel Campionato EuroNASCAR PRO. L’italiano, alla guida della Camaro #90, 15° e 19° nelle gare del Circuit Zolder. Gabossi non ha mai guidato una vera macchina da corsa prima del 2021 e ha offerto una prestazione solida nonostante la sua mancanza di esperienza. Una cosa è chiara: il pilota di Not Only Motorsport ci ha preso gusto ed è desideroso di continuare a progredire in EuroNASCAR la prossima stagione.

Ak0i6825 Copia 1920
Credits: NASCAR Whelen Euro Series / Stephane Azemard

“Zolder è stato un weekend fantastico per me”, ha detto. “Sono così felice per la prima vittoria di Naveh e della squadra! La squadra sta lavorando molto duramente e ora possiamo vedere i risultati finalmente arrivare. Questo mi dà speranza per la prossima stagione. Era la mia seconda gara e sono soddisfatto dei progressi e dell’aiuto che la squadra mi dà. Prima di quest’anno non avevo mai guidato una vera macchina da corsa e sono grato per l’opportunità che Simona Del Plavignano e Luca Giovannelli mi hanno dato”.

“Devo ancora imparare molto e c’è molto spazio per migliorare. Zolder è una pista che mi piace molto e spero di tornarci l’anno prossimo. Per Vallelunga spero di vincere almeno una gara del Challenger Trophy e colmare il divario sui miei avversari. È l’ultima gara della stagione e voglio fare bene per la mia squadra. Per quanto mi riguarda, mi concentro sullo sviluppo e sul miglioramento passo dopo passo, gara dopo gara”.

La finale della NASCAR Whelen Euro Series si svolgerà dal 30 al 31 ottobre all’Autodromo di Vallelunga in Italia. In entrambi i campionati verranno incoronati i vincitori assoluti e quelli dei trofei. Le qualifiche e tutte le gare saranno trasmesse in diretta sulle piattaforme EuroNASCAR – YouTube, Facebook, Twitch, NWES App – e Motorsport.tv.