Skip to content
 Promo Image

Translations

Translations

Tre piloti appaiati dietro Doubek nel Challenger Trophy

Martin Doubek ha dominato la classifica del Challenger Trophy sul circuito di Brands Hatch, ma il veterano della NASCAR Whelen Euro Series Fabrizio Armetta ha rialzato le sue quotazioni con due ottime gare sulla sua Chevrolet Camaro #55 The Club Motorsport. L’italiano è entrato nella top-10 assoluta e due volte è salito sul podio della speciale classifica. Ora è a pari merito con Yevgen Sokolovskiy e Henri Tuomaala al secondo posto e tutti e tre stanno inseguendo Martin Doubek.

Doubek Dehaese 1
Credits: NASCAR Whelen Euro Series / Bart Dehaese

Con 15 piloti iscritti al Challenger Trophy in griglia, il campionato EuroNASCAR PRO accoglie la più grande griglia di piloti bronze e silver della sua storia. La battaglia per la vittoria del trofeo sicuramente si accenderà nel corso della stagione.

Armetta Sofric 1
Credits: NASCAR Whelen Euro Series / Klemen Sofric

Nella prima gara, Armetta, che ha vinto il Challenger Trophy nel 2014, ha impressionato con una bella corsa davanti agli oltre 46.000 fan presenti alla nona edizione dell’American SpeedFest. Il 49enne è arrivato alla Superpole con un giro veloce nel suo gruppo di qualifica ed è finito ottavo in griglia. Con una buona posizione di partenza in tasca, Armetta era pronto a recuperare terreno su Doubek nel Round 3 della EuroNASCAR PRO.

Tuomaala Sofric 1
credits#

Mentre Doubek ha dominato la classifica del Challenger Trophy col quarto posto, Armetta ha guadagnato una posizione nei 38 giri di gara per finire settimo e segnare la sua prima top-10 della stagione NWES 2022. Il 49enne è arrivato secondo nella speciale classifica e ha battuto il pilota più vincente nel Challenger Trophy, Henri Tuomaala, che ha chiuso il podio al dodicesimo posto. Il finlandese insegue il suo terzo titolo nel Challenger Trophy.

Dallara Sofric 1
credits#

Doubek ha dominato la classifica anche nella seconda gara finendo sul podio – il suo primo in assoluto in EuroNASCAR PRO – ma Armetta ha saputo confermare il suo passo e sfruttare lo slancio ottenuto: l’italiano è arrivato terzo nella classifica del Challenger Trophy all’undicesimo posto sotto la bandiera a scacchi. Davide Dallara, il quale ha dichiarato che la gara di domenica è stata la migliore della sua vita, è arrivato settimo, agguantando il secondo posto nella classifica Challenger dopo il quarto di sabato.

Caso Dehaese 1
Credits: NASCAR Whelen Euro Series / Bart Dehaese

Sabato Dario Caso ha chiuso la top-5 del Challenger Trophy con una buona prestazione, ma si è dovuto accontentare del decimo posto in una corsa difficile il giorno successivo. Anche Cosimo Barberini ha vissuto di alti e bassi. L’italiano è arrivato sesto e 13esimo nel corso del fine settimana. Riccardo Romagnoli ha mostrato grande costanza agguantando settimo e quinto posto sulla seconda vettura di The Club Motorsport.

Kletzer Sofric 1
Credits: NASCAR Whelen Euro Series / Klemen Sofric

Constantin Kletzer ha fatto il suo debutto in NWES a Brands Hatch e ha raccolto due top-10 tra i piloti Challenger finendo ottavo e nono. L’austriaco e Ian Eric Waden si sono dati battaglia in pista in entrambe le gare. Waden ha chiuso nono e ottavo sotto la bandiera a scacchi.

Soko Sofric 1
Credits: NASCAR Whelen Euro Series / Klemen Sofric

Anche Yevgen Sokolovskiy ha anche raccolto altri due piazzamenti nella top-10. L’ucraino è stato decimo sabato, ma è arrivato sesto Round 4 della EuroNASCAR PRO. Christoph Lenz ha vissuto un buon fine settimana entrando nella top-10 una volta, al settimo posto, domenica. Sabato è riuscito a concludere la gara all’undicesimo posto tra i piloti bronze e silver. Nicolò Gabossi è quasi arrivato nella top-10 ma l’ha mancata di poco all’undicesimo e dodicesimo posto.

Capp Sofric 1
Credits: NASCAR Whelen Euro Series / Klemen Sofric

Claudio Cappelli ha avuto un weekend di alterne fortune a Brands Hatch: come Sokolovskiy, l’italiano ha corso in entrambi i campionati e non ha preso il ritmo migliore nella prima gara. Domenica ha ribaltato le cose e ha conquistato il quarto posto nella classifica del Challenger Trophy. Mentre Bernardo Manfre è arrivato due volte 14esimo, Federico Monti è stato 15esimo e dodicesimo sotto la bandiera a scacchi.

Doubek guida la classifica del Challenger Trophy al quarto posto assoluto con 121 punti sul suo conto. Armetta, Tuomaala e Sokolovskiy sono secondi a pari merito con 79 punti ciascuno. Max Lanza chiude la top-5 con 65 punti raccolti. L’italiano ha saltato la NASCAR GP UK per problemi di salute.

I piloti del Challenger Trophy torneranno in azione dal 9 al 10 luglio all’Autodromo di Vallelunga in Italia. Una griglia da record promette battaglie più emozionanti da brivido tra i piloti bronze e silver in EuroNASCAR PRO. Le qualifiche e tutte le gare saranno trasmesse in diretta su EuroNASCAR.com, sul canale YouTube della NWES, Motorsport.tv, MS MotorTV e numerosi servizi TV da tutto il mondo.